7 novembre 2013

Aprire la P.Iva e creare il proprio lavoro


Che faticaccia! Tante cose da fare e poco tempo per farle. Idee chiare che lentamente si confondono. Dubbi che ci perseguitano e scelte infelici che suonano alla porta. Ecco cosa si nasconde dietro il volto sicuro di chi sta per aprirsi un’attività.
Aprire la partita iva è abbastanza facile, per una “libera professione”. Se poi hai meno di 35 anni lo è ancora di più! Iva ridotta quasi allo zero, spese nulle e la libertà di fallire senza dare troppe spiegazioni. Ma cosa si nasconde dietro tutto questo? Solitamente, un sogno. Il sogno di poter trovare il lavoro che si ama e il sogno di potercela fare con le proprie forze.
Ce la farò? Troverò l’indipendenza e la libertà che cerco? O fallirò?
C’è da fare, c’è tantissimo da fare. Ed ecco che, mentre ti danni in giardino nel tentativo di scattare foto per il sito internet, ti chiama tua mamma:

-Sei impegnata?-
-Sì stavo facendo qualche foto in giardino-
-Bene già che ci sei puoi raccogliere un po’ di cachi? Li volevo dare a Gigi-
-Va bene mamma poi lo faccio-
-Perfetto grazie. Ah volevo chiederti, hai pulito il water come ti avevo detto?-
-Ehm no. Ho avuto da fare-
-Ma se sei a casa tutto il giorno?-

Oppure, telefona tuo padre...

-Ciao papi come stai?-
-Bene ciccia e tu? Hai sistemato il curriculum?-
-Ehm perché?-
-Così lo portiamo alla Lidl-

Chiariamo la situazione una volta per tutte! Io non passo il tempo a spazzolare il cane, anche se avrebbe bisogno di un bel bagno, e quando sono attaccata a internet non sto “cazzeggiando” ma, in un modo che potrebbe sembrare “strano”, sto lavorando e studiando! Se sei al computer su di una comoda scrivania va tutto bene ma se fai le stesse cose seduta sul divano ecco che ti additano come “cazzofacente”.

Può anche capitare:

-Amore cosa fai per cena?-
-Senti faccio una pastina veloce-
-Ma sono le sei. Hai tutto il tempo di preparare qualcosa di più gustoso-
-Tesoro devo finire di scrivere questo racconto per il concorso-
-Quindi non combini nulla. Ah mi hai lavato le camicie?-
-No! Ma tu cosa stai facendo di grazia?-
-Guardo annunci su Subito!-
-Allora non potresti caricare la lavatrice e cucinare una buona carbonara?-
-E...ma tu sei più brava-.

Ecco, non so voi ma questi sono i miei elementi di disturbo primario. Ovviamente si ride e si scherza e ho tutto l’appoggio e il sostegno del mondo ma a volte, le continue domande e preoccupazioni, disturbano il mio processo mentale verso la creazione di qualcosa di concreto!

Quindi, mamma rassegnati non infilerò il braccio nel cesso. Papà lo so che tu vuoi che mi candidi per lavorare all’editoria della Lidl, ma se non so neanche come si chiama mi spieghi a chi porto il curriculum?
Amore lo sai che sono una pessima casalinga, rassegnati.

Il confine fra lavorare a casa e non combinare niente è molto labile, non per te ma per gli altri!

Altre disavventure le potete trovare sulla pagina facebook di Adesso che faccio?

Keep Calm and manda Affancu!

8 commenti:

  1. Capisco perfettamente tutto! Tante volte mi son sentita dire "ah ma non fai niente tutto il giorno, stai solo al computer..", soprattutto dalla famiglia che, per carità, vorrebbe come me vedermi con un lavoro, ma che forse non capisce che il lavoro io me lo sto creando. Beh certo, come dici tu fossi in un ufficio starei lavorando, ma a casa ha un non so che (per gli altri) di nullafacenza. E non importa quanto tu provi a spiegarlo, per loro stai navigando tra foto di attori famosi e siti di gossip o giochi online. "Hai un blog? Ma ti pagano per scrivere?" no, gente, per ora non mi paga nessuno e scasso le balle alla gente a gratis, ma si sa mai che un giorno qualcuno dica ah però, mica male! Poi non succedesse amen, ma per ora inseguo il mio sogno, poi si vedrà!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Yle!!! Non solo facciamo fatica a seguire la nostra strada, dobbiamo anche dare continue giustificazioni come rispondere alla domanda in loop "Ma che utilità ha quello che stai facendo?".
      Comunque ce la faremo ;)

      Elimina
  2. Pensa che dopo 1 anno e mezzo i miei stanno pian piano capendo il mio lavoro! Adoro lavorare da casa, anche se a volte può essere penalizzante. Ma vuoi mettere la comodità? Tuta, babbucce e... maglioncino elegante per essere presentabile in conference call! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahahah vorrei proprio vederti in versione double face ;) speriamo solo di cavarcela alla grande!

      Elimina
  3. Condivido, come se avesse un'utilità sprecare carta per dei curriculum, io vendo magliette, e ogni 4 ore perse a cercare lavoro creo un nuovo design, che un giorno sicuramente mi porterà soldi; bhè, meglio 4 euro in più di guadagno netto che una possibilità dello 0,01% di trovare lavoro spendendo 1 euro trà trasporto e carta!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wow…io amo le magliette!!!
      Sfruttare questa situazione di cacca per trovare l'ispirazione per ciò che si ama, è l'unico modo per volgere a proprio vantaggio un pessimo periodo!
      Il lavoro NON manca affatto…è che nessuno è disposto a pagarti per farlo, e ti dicono "E' un'ottima esperienza per te". Ma quanta esperienza devo fare scusate? E soprattutto con questa non ci pago manco le crocchette per il cane…
      Se vuoi scrivimi via mail dove si possono trovare le tue magliette…sono curiosa di vederle :)

      Elimina
  4. Ma partita iva manco per sogno, voglio dire, dopo avermi fatto una multa per uno sbaglio loro di 300 euro (ero in cassa integrazione) ed aver aumentato la tares alla mia famiglia (siamo in affitto) per non farla pagare a chi ha la casa di proprietà; mi sembra che di tasse ho già dato, vivo in un paese criminale e quindi io le tasse le pagherò quando deciderò io (cioè quando avrò il mio giro) e nessuno si azzardi a dire che devo rinunciare al mio sogno, io finchè sarò povero non intendo pagare le tasse per dei ricchi lamentevoli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo con te. A volte mi sento un bancomat per lo stato…
      Io mi riferisco alla priva per i giovani che ha spese pari a zero e per chi ha già un discreto giro è un modo per ampliarsi regolarmente senza dover pagare troppe tasse…
      Comunque non l'ho ancora aperta…ammetto di aver paura di dover solo pagare senza guadagnare...

      Elimina

Ti potrebbe interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...